Storia delle Slot Machines

Quando si guarda una moderna sala slot machines, colorata dalle luci delle nuove slot machine AAMS, di certo non si pensa alla tradizione. Difficilmente si pensa al fatto che siamo davanti a un gioco con più di 120 anni. E invece è proprio così, la prima macchinetta mangiasoldi, risale a oltre un secolo fa. La prima slot machine ha un nome, Liberty Bell, e un anno di nascita, il 1895, oltre a un padre, un meccanico di origine bavarese, Charles Fey. A San Francisco l’uomo creò la prima macchinetta, che poco aveva in comune con le nuove slot machine AAMS che conosciamo ora. Quella invenzione però era destinata a diffondersi in tutto il mondo.

Chi ha Inventato le Slot Machines

L’inventore delle Slot Machines si chiama Charles Fey. Nasce in Baviera (Germania) nel 1862 sotto il segno dell’aquario. L’ultimo di ben 16 fratelli. Si trasferisce a 15 anni in Francia dove per diversi anni costruisce strumenti musicali. Quando ha poco più di 20 anni migra negli Stati Uniti nel New Jersey dove abita un suo Zio. Qui lavora in una azienda che produce apparati elettrici. Strumenti musicali quindi e apparati elettrici e naturalmente una mente creativa sono quindi alla base di una delle più divertenti invenzioni al Mondo quella delle slot machines.

La prima slot machine

La prima slot machine era un marchingegno fatto di legno, al cui interno vi erano 3 rulli con dei simboli. La macchina era inoltre provvista di una leva da abbassare per avviare il rollio dei rulli. Proprio la particolare conformazione delle prime slot machines, valse a queste macchine il nome di “one-armed bandits”, ossia banditi con un solo braccio. Anche per via della loro capacità di lasciare i giocatori senza un soldo! Tra gli altri nomi delle slot machines con cui erano indicate, vie era “fruit machine”, a causa dei simboli della frutta e “slot machine”. Questo nome derivava dallo “slot”, la fessura in cui veniva inserita la moneta.

Le tracce delle vecchie macchinette nelle nuove slot machines AAMS

slot liberty bellPrima di Liberty vi era stata un’altra macchina che può essere considerata un’antenata delle nuove slot machine AAMS. Sviluppata nel 1891 a New York, si basava sulla rotazione di carte da gioco, quelle usate nel poker. Ma si rivelò più complicata della Liberty Bell, che può essere vista come la vera progenitrice delle nuove slot machine AAMS, così come le conosciamo. In questa prima tipologia di slot, la vincita maggiore si otteneva con 3 campanelle sulla stessa riga.

Il gioco divenne subito popolare, al punto da essere poi bandito in molti stati, tra cui la stessa California. Il successo fu tale che non tardarono ad arrivare le imitazioni. A Chicago nel 1907 fu creata l’Operator Bell. Le macchinette si diffusero nei negozi di tabacchi, nei bar, nei saloni dei barbieri.

Vari frutti come angurie, limoni e ciliegie, erano i simboli caratteristici delle vecchie slot machines, che talvolta elargivano chewing gum al posto delle monete. E proprio dal logo della Bell-Fruit Gum Company, deriva il famosissimo simbolo BAR: lo ritroviamo ancora oggi nelle nuove slot machine AAMS di ultima generazione.

La Prima macchinetta: la Liberty Bell

L’anno esatto della costruzione della prima Slot Machine è tutt’ora un fatto controverso. Alcuni parlano del 1887 altri del 1895.

Sicuramente la prima slot machine era composta di un semplice meccanismo grazie al quale una determinata combinazione apriva una cassa contenente I soldi. Per azionare il meccanismo e potere abbassare la leva per far partire i rulli bisognava inserive un Penny. La Slot Machine aveva 5 rulli che utilizzavano come simboli le carte da poker. Le troppe combinazioni delle carte erano però troppo difficili da gestire. Si passò quindi all’utilizzo di 5 simboli su 3 rulli: zoccoli di cavallo, diamanti, spade, cuori e una campanella, la Liberty Bell. Questa modifica permise anche di implementare un meccanismo automatico di payout. La campanella chiamata appunto Liberty Bell era il simbolo che faceva scattare l’apertura della cassa e produceva la vincita più alta di 10 nikel. Sempre la campanella per anni dà il nome alle slot machines, che difatti originariamente si chiamavano Liberty Bell.

Il successo della Liberty Bell apre la strada alle Slot Machines

Nel 1907, l’industria Herbert Mills di Chicago produsse una Slot Machine chiamata Operator Bell. A partire dal 1908 le Slot Machines erano ovunque, negozi di sigari, bowling clubs, barbieri, bars. Molte aziende iniziarono a produrre le loro versioni delle Slot Machine, ad esempio il famoso simbolo BAR oggi molto comune nelle slot deriva dal logo della Bell-Fruit Gum Company. Altre Slot Machines davano come premio delle gomme da masticare con gusti diversi, da qui l’ulilizzo sui rulli dei simboli del melone, ciliegia, limone etc. In alcuni stati le vincite in soldi alle Slot Machines erano vietate, quindi il premio veniva corrisposto in beni di prima necessità come ad esempio le verdure!

La Storia Incredibile delle Slot Machines

Oggi ne è passata di acqua sotto i ponti, e le Slot Machines rappresentano per il mondo dei giochi a soldi online un pò quello che rappresenta nel mondo dei giochi da tavolo il Monopoli, un gioco davvero per tutti. Se qualchuno di voi volesse vedere la Liberty Bell Slot Machine, quella originale per intenderci può recarsi al Liberty Belle Saloon, Restaurant in Reno, Stato del Nevada-USA. Lunga vita alle Slot Machines!

Dalle slot elettroniche alle nuove slot online AAMS

Saltando qualche decennio, andiamo al 1963, anno in cui viene creata la prima slot machine con funzionamento elettronico. Si chiamava “Money Honey”, e fu prodotta dall’azienda Bally Manufacturing. Questa fu la prima macchinetta con pagamento automatico, e che dunque non richiedeva l’intervento di una persona per la riscossione della vincita.

Per avere la prima video slot, molto più simile alle nuove slot machine AAMS, dobbiamo aspettare invece il 1976. Essa utilizzava un display ottenuto modificando uno schermo Sony Trinitron, e fu messa in funzione per la prima volta all’Hotel Hilton di Las Vegas. Dopo i primi periodi di prova fu approvata dalla Commissione Gioco dello stato del Nevada e si diffuse in tutti i casinò della città.

Quelle slot agli occhi dei giocatori di oggi apparirebbero semplici e forse noiose. Erano prive di tutte le funzionalità delle slot di ultima generazione. Non vi erano giochi bonus, extra, simboli particolari funzioni speciali. Bisognava semplicemente far girare i rulli e realizzare combinazioni da 3 vincenti. Ma senza di esse le nuove slot machine AAMS, come le conosciamo e amiamo, non esisterebbero affatto. E tantomeno esisterebbero i casinò online con slot machine che ormai di fisico non hanno più nulla.

Le Slot Machines sono senza ombra di dubbio uno dei giochi a soldi preferito. Il motivo per cui le Slot Machines incontrano il favore dei giocatori va ricercato nel fatto che le Slot Machines sono semplici e intuitive, le Slot Machines consentono la vincita di grossi premi e l’investimento di denaro per giocare può essere davvero minimo.
Altra caratteristica delle Slot Machines è che sono divertenti, colori e suoni per tutti I gusti e tutte le età.

Fonte: https://en.wikipedia.org/wiki/Slot_machine